Corso d’italiano

                                   

Gli errori e le domande più geniali dei miei studenti.

 

· Ho sentito che in Italia ha vinto Berluscoglioni… (Hai capito tutto)

 

· Ieri sono andato a battere alle Zattere                  (Arrotondiamo)

 

· Io: Violetta era una cortigiana.Sai cosa significa cortigiana? Sì. Cosa significa? Puttana. ( Amante dell’opera fai da te)

 

· A casa ho la segretaria telefonica  (Privilegiato)

 

· Dov’è la mafia a Venezia?              (Idee chiare)

 

. Cosa fai di solito per il Thanksgiving? (Studente USA, of course)

 

· Ma come fate a rimanere in forma con tutta questa pasta? ( Non si vive di sola pizza)

 

· …………………….continua

Annunci
Published in: on giugno 13, 2008 at 7:06 am  Lascia un commento  
Tags: , ,

PESCHE IN PESCHERIA

La fonetica italiana, anche se non è paragonabile a quella francese o inglese, ha i suoi bei scogli da superare. I suoni /k/ e /t∫/ per esempio (kane e t∫oKolata) presentano spesso problemi ( Ricordate PinoKKio, dico sempre io, l’unico italiano stimato all’estero). Ma niente  è più difficile da ricordare come la differenza tra  /sc/ e /sch/.  Pesce e Pesche. Perché? Come sanno gli studenti che sono andati a chiedere della frutta dai pescivendoli in campo S.Margherita  e si son sentiti rispondere di tutto( puoi sempre far affidamento sui veneziani: sono sempre lì per metterti a disagio) c’è ben più di un fonema di differenza tra il pesce e le pesche. Quando lo spiego mi sembra elementare. Pesce, suono sc come sciare, sc + e, i, il pesce nuota nel mare e i pescivendoli lo vendono. Le pesche, suono sc+h,a,o,u, crescono sui peschi o alberi di pesco e sono frutta. Ma cosa rispondere a quella mano alzata che chiede: Perché il pesce si vende in pescheria?

L’italiano è misterioso.

Published in: on febbraio 26, 2008 at 11:58 am  Lascia un commento  
Tags: , , ,