Unicorni

 

Ho appena finito di leggere La fine del mondo e il paese delle meraviglie di Murakami Haruki.

L’ho letto con calma, un capitolo per ogni viaggio in treno

Mi è piaciuto. A me piace chi scrive in modo semplice.

Perché o sei Boccaccio o non t’allargà. 

“Nella cassetta delle lettere non c’era posta. Sulla segreteria telefonica nemmeno un messaggio. Nessuno aveva bisogno di me, pareva. Magnifico. Neanch’io avevo bisogno di nessuno”

 Per maggiori info su Murakami Haruki:

http://www.zaghi.it/murakami/index_int.htm

 Ho comprato il mio prossimo compagno di viaggio: Firmino di Sam Savage,la storia di un topo brutto ma intelligente, un pò com’ero io alle medie, che si nutre di libri. 

Un libro dedicato a “quella figura emarginata, ma ostinata, che è il lettore di romanzi nella nostra società”.

Annunci