FORTUNA

homer-munch

 Avete presente la canzone di Caparezza Ma chi ca*** me lo fa fare?

La compagnia, garanzia di noia sicura, lo porta al concerto dei Gotici della Morte (Predicano morte, vogliono morte, morte a palate, se vi piace la morte spiegate… pecché nun v’ammazzate?),  allo stadio e in discoteca, i non-luoghi del divertimento.

 Ieri me lo son chiesta anch’io.

Ma chi ca*** me lo fa fare di andarmene in giro per Venezia la domenica di carnevale? Di essere trascinata in piazza ad ammirare sessantenni imbellettate e stagionati damerini con il bustino?

 Mària, vara che bea Ma come i farà? I xe tanto bravi…

E  il  concerto dei Carmina Burana? 

Non si può ascoltare Fortuna senza dar fuoco a qualche villaggio…. 

Fortuna che lo xilofonista non era niente male..

 

Published in: on febbraio 23, 2009 at 7:28 am  Comments (5)  
Tags: , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://lejournaldesara.wordpress.com/2009/02/23/fortuna/trackback/

RSS feed for comments on this post.

5 commentiLascia un commento

  1. Meno male che ogni anno resisto agli ormai vaghi tentativi di Gianni di andarci… Continua a provarci, ma io non amo il Carnevale e penso che Venezia in quei giorni sia davvero invivibile. Ieri stava pensando che sarebbe meglio però andarci con gli amici, forse riesco a scamparmela anche per un altro anno!!!

  2. Daiii che forse ce la fai! Io non so se tornerò viva da Oz stasera….

  3. Ebbene sì: Venezia a carnevale è off limits. Ora capisci perché ho scelto di venire a marzo… sembra incredibile ma a volte mi comporto da uomo saggio. Torna viva, ti prego… non possiamo perderti proprio ora che hai riaperto il tuo meraviglioso blog!

  4. Sono resuscitata a tempo di record. Più o meno, dai. Domani ultimo giorno di carnevale, tengo duro ancora per qualche ora!

  5. Controcorrente: carnevale è uno dei pochi momenti dell’anno in cui Venezia ha un po’ di vita; e se si deve pagare pegno alla banalità, pazienza. Ma forse sarà che io, al contrario di Federica, adoro il Carnevale e adoro il mascherarmi, anche perché dalle mie parti è una specie di religione (pagana, ndFP).

    Quanto ai Carmina Burana, basta che non lo facciano eseguire a un coro di casalinghe e suore laiche. Ma qlc mi dice che purtroppo potrebbe essere stato proprio così…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: