Oh my god! Shoes addicted

Lyam Kyle Sullivan è un comico americano. Kelly una teenager americana bionda.

Shoes è la  parodia dell’ american girl ebete e dei video pretenziosi e merita!

Se anche voi ,come me, siete delle shoes addicted come vi sentite quando vi dicono: Ma non hai già troppe scarpe?

E quando vi decidete dopo mesi ad entrare in quel negozio dove avete adocchiato quel paio e vi dicono: Non c’è il tuo numero…

Shoes. Oh my God, shoes.
Let’s get some shoes.
I think you have too many shoes.
Shut up!

Published in: on agosto 27, 2008 at 2:19 pm  Comments (11)  
Tags: , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://lejournaldesara.wordpress.com/2008/08/27/oh-my-god-shoes-addicted/trackback/

RSS feed for comments on this post.

11 commentiLascia un commento

  1. Ti rivolgi solo alle donne in questo post..ebbene, ti stupirò con effetti speciali: io sono maschio e sono shoe-addict all’ennesima potenza.

    pensa che per trovare un paio di asics superfighe, la scorsa domenica ho girato ben 18 negozi a Roma. Fino a che le ho trovate…

    Nessuno aveva il mio numero (48)!!!!!😀
    quindi, capirai bene, che capisco quando dici: come vi sentite quando non trovare il vostro numero!!

    ciao11111

  2. Benvenuto nel club!! Certo che con un 48 hai vita dura😉
    Oh my God!

  3. Kelly, pardon Liam Kyle Sullivan è un genio. Il bello di internet è che puoi diventare famoso (se lo meriti) con pochissimi mezzi e senza andare a letto con nessuno.

    Kelly rule, old fash’nd tv sucks

  4. Parlando di addiction cool…
    ho appena appreso che Starbucks è in crisi …
    tragedia.

  5. Ma possibile che non ci sia neanche uno Starbucks in tutta Italia?? Che so, almeno a Milano!! Mi mancano gli scones degli Starbucks di Tokyo e i megamuffins di quelli di Berlino!!

  6. Mia cara..se sei su facebook,
    aggiungiti al mio gruppo STARBUCKS IN ITALIA- siamo 1000 pazzi.

    A me manca il caramel frappuccino da pazzi!!!

  7. E chi non è su Facebook di questi tempi? Mi ci hanno costretta!! Però, dai, non è male.
    Anche il signor Frappuccino sopra è un fan di Starbucks. Me lo dice il mio intuito femminile…

  8. Ma no! Il nome è ispirato a Frate Puccino da Montelibretti, frate pittore che affrescava le chiese con sirene verdi su sfondo bianco, che rappresentavano la bontà e la schiumosità.

    Il tutto in chiave religiosa, naturalmente.

    Comunque, il problema per Starbucks in Italia è che noi abbiamo il prezzo politico del caffé, e farebbero difficoltà a vendere un capuccino a 5 euro…

  9. Ma in va zo Frate Puccino da Montelibretti!

  10. sigh!

  11. F’P so che stavi scherzando.
    Spero.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: