Tama la capostazione

Da oggi ho un motivo in più per invidiare i pendolari giapponesi. Non solo per la loro fantastica rete ferroviaria (vedi post Il paradiso dei pendolari, marzo 2008), ma anche per Tama.

Tama è il primo bigliettaio gatto. Da quando c’è lei la piccola stazione di Kinokawa ha avuto un 10% in più di passeggeri. I viaggiatori passano a salutare e ad accarezzare la piccola ex-randagia in servizio prima del viaggio.

Un bel modo per cominciare la giornata.

Io mi acconterei anche di un criceto.

Published in: on maggio 25, 2008 at 4:35 pm  Comments (4)  
Tags: , , , , ,

The URI to TrackBack this entry is: https://lejournaldesara.wordpress.com/2008/05/25/tama-la-capostazione/trackback/

RSS feed for comments on this post.

4 commentiLascia un commento

  1. Ok, capisco come fa ad obliterare i biglietti. Ma se il biglietto non ce l’hai, come fa a fartelo?

    E poi, come viene pagato: in yen, in croccantini oppure lo fa perché è orgoglioso del berretto da bigliettaio?

  2. Secondo me farà la pasta a quelli con l’abbonamento.
    E con i trasgressori userà gli uncini…

  3. Che relax iniziare la giornata così!

  4. Già! Invece di vedere quel muso lungo della giornalaia della stazione…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: